SCAMBIO SUL POSTO

Gli impianti fotovoltaici di potenza fino a 200 kWp (oppure fino a 500kWp in determinate condizioni), possono usufruire del servizio dello Scambio sul Posto (SSP). Tale meccanismo consente di immettere in rete l’energia elettrica prodotta ma non immediatamente autoconsumata, per poi prelevarla in un momento successivo per soddisfare i propri consumi. La sua principale caratteristica è proprio quella di non vincolare l’utente ad utilizzare l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico solo ed esclusivamente nel momento in cui questa viene prodotta dall’impianto stesso. Nel caso in cui il controvalore annuo dell’energia immessa in rete risultasse superiore all’onere energia prelevata dalla rete, il saldo relativo verrà registrato a credito dell’utente medesimo che potrà richiederne la liquidazione. Per quanto riguarda gli impianti fotovoltaici residenziali, questa convenzione è cumulabile con la detrazione fiscale.